Respira la vita
 
home
breathwork counseling
profilo
incontri e laboratori di gruppo
sessioni individuali
foto e video
links
contatti
profilo  t-essere
t - essere 

La vita è una grande maestra.
Da bambina nei miei giochi imparavo le sue lezioni dalle cose semplici.
Erano le lezioni della Terra, dell’Acqua, del Sole e del Vento.
Avevo occhi e cuore per vedere intorno a me l’abbondanza della Natura, il mistero della Crescita, la meraviglia della Trasformazione.
Ogni giorno era una Scoperta e una Celebrazione.

Poi qualcosa si è fatto complicato e vivere si è trasformato in sopravvivere. Giorno dopo giorno, senza accorgermene, come tanti intorno a me, diventavo sempre più sonnambula. Chiudermi al sentire, alle emozioni e al cambiamento era il solo modo che conoscevo per sentirmi al sicuro dal dolore, dalla delusione, dalla paura. Nel fare questo però perdevo a poco a poco la vitalità,
l’entusiasmo, la speranza.
Avrei continuato ancora a lungo se non fossi stata costretta a fermarmi davanti al semaforo rosso del mal-essere che a forza di non essere ascoltato si stava trasformando in malattia.
Era una crisi.

Crisi per i greci ha una doppia radice: separare e decidere.
Un momento in cui avviene qualcosa che mette davanti alla possibilità di scegliere.

La crisi attraverso la quale sono passata si è trasformata in opportunità.
Da lì, proprio dalla “crisi” ho imparato:

  • a ricontattare ciò che avevo perso di veramente prezioso e unico;
  • a cambiare ottica e vedere oltre e attraverso;
  • a usare proprio ciò che mi imprigionava come un trampolino di libertà;
  • a trasformare il segreto in verità. La noia in gioia. La paura, lentamente in fiducia;
  • che la stessa forza che fa ammalare fa anche guarire.

Sono rientrata nel mondo passando per il portale della possibilità.
Ho smesso di guardare la vita dal buco della serratura.
Ho scoperto di avere a disposizione, come ognuno di noi, un baule di risorse impolverato in soffitta. Così, frugando nel mio baule ho scoperto:

  • che insieme alla mente razionale c’è una mente emotiva e intuitiva che permette di andare oltre
    i consolidati e spesso limitanti schemi di comportamento.
  • che ci sono respiro e cuore così intimamente connessi nella parte corporea, viscerale e biochimica come in quella meno visibile, dei sentimenti, dei simboli,
    delle vibrazioni sottili e potenti che ci muovono.
  • che ci sono gli eventi, le persone, gli incontri, le vicissitudini e le esperienze della vita che,
    se riordinati con pazienza e consapevolezza, sono i tasselli di un grande mosaico
    che rappresenta il nostro disegno unico e irripetibile.

La pittura, una passione sempre coltivata e poi tristemente abbandonata da adolescente,che mi ha consentito di rientrare in contatto con la creatività a tutti i livelli. Attraverso luce, intensità, colore, sfumatura e gesto mi ha guidata istintivamente verso le fonti dell’ispirazione e dell’intuizione, iniziandomi all’arte di cambiare ottica sulla tela e nella vita.
La poesia, amica da sempre, che mi ha condotto sulle antiche e poco frequentate strade
della metafora e del paradosso strumenti rari e preziosi di conoscenza.
Il sogno, un compagno che da 25 anni ascolto e onoro come fonte inesauribile di saggezza,
creatività e guarigione.

Riscoprire e valorizzare le mie risorse, potenzialità e qualità mi consente di facilitare lo stesso processo in altre persone che non sanno ancora cosa faranno da “grandi”.

 
 
 

Elena Nutini • Counselor e insegnante di BreathWork • info@respiralavita.com

Valid XHTML 1.0 Transitional    CSS Valido!